FILTEM di PUCACCO ROCCO

Ti trovi in: Home » FAQ
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

FAQ

Piccole indicazioni

Le vs. domande
Risposte indicative e non vincolanti ai più comuni casi di inquinamento sui posti di lavoro.

D - Fumi di saldatura nell'officina interna. Saldatura saltuaria su materiali ferrosi. Cosa consigliate?
R - Se viene effettuata sul Banco e volete fare denuncia per un camino di emissione, è sufficiente un Braccio orientabile, un Ventilatore ed il camino. Altrimenti sono largamente accettati dalle autorità i Depuratori Mobili con Braccio orientabile e filtri. Fare molta attenzione alle quantità di carbone attivo e al tipo di efficienza di filtrazione (rating = 5).

D - Ho una cabina di verniciatura a velo d'acqua e vorrei togliere l'acqua. E' possibile?
R - Certamente. Con i filtri a secco è possibile una filtrazione più efficente. Se ci sono Carboni Attivi, questi hanno una maggiore durata. I costi sono quasi simili ma almeno non si hanno cattivi odori o morchie da gestire. (rating = 2)

D - In quattro operatori incolliamo, con colla neoprenica, le tomaie delle scarpe. Il lavoro è svolto su un banco 1000 x 1000 mm. Vorremmo posizionare una cappa sopra al banco per aspirare l'odore dei solventi.
R - Non consigliato e in genere non accettato dalle autorità preposte.Il solvente prima viene respirato dagli operatori e poi giunge alla cappa. Inoltre per mantenere un valore di NIOSH REL: TWA 250 ppm (590 mg/m3) (riferito ad Acetone) sarebbero necessarie elevate portate di aspirazione.
Occorre individuare come poter posizionare degli organi di captazione localizzati (Bracci o banco con aspirazione dal piano) (rating =4)

D – Ho un piccolo Colorificio, miscelo polvere di Carbonato di Calcio. Mi hanno proposto un Filtro Elettrostatico con Carbone Attivo. E' una soluzione valida?.
R – Pur fermando sia le polveri che i solventi consigliamo poco l'uso di questi depuratori per vari motivi, tra i quali:

_ i captatori interni, se non si puliscono spesso, diminuiscono la loro efficacia di filtrazione(le polveri passano senza essere fermate!!!);
_ l'alto voltaggio usato può generare Ozono (che a volte viene usato per togliere gli Odori);
_ l'uso di carboni attivi è limitato a bassi spessori (e piccole quantità) con carenze di adsorbimento degli inquinanti;
_ generalmente costano più dei depuratori a filtrazione con tessuti (rating =4)

D – In un ambiente climatizzato produciamo preparati galenici con estratti di erbe. Abbiamo spesso i filtri intasati e non siamo soddisfatti dell'aspirazione delle polveri.
R – Per grandi-medie produzioni può essere necessario lavorare in Cabina a flusso laminare, con pareti in inox o trasparenti. Il depuratore, dotato di filtri assoluti DOP 99 (HEPA o ULPA) può essere posizionato all'esterno. Il flusso laminare ha anche il compito di proteggere il Preparato da contaminanti (spore, pollini
e batteri)
Per piccole produzioni si può adottare un depuratore carrellato con filtri assoluti e reimmettere l'aria in ambiente. Un braccio aspirante orientabile con cappe standard o apposite capterà l'inquinante prima che si diffonda nell'ambiente.(rating =5)

D - Di quanto Carbone Attivo abbiamo bisogno se ogni giorno evaporano circa 1 kg di Acetone in due ore
In genere si fanno calcoli per una sostituzione semestrale. Quando si trattano i Solventi occorre tener presenti una molteplicità di fattori. Per praticità, invece di usare le Isoterme, con buona approssimazione si può usare l'equazione di Freundlich disponibile per una trentina di solventi più comuni(rating =5).

D - Per le polveri di legno consigliate filtri certificati ATEX?
Certamente, la maggiorazione di costo è di circa 10-15%(rating =5).

D - Per la lucidatura dei Metalli cosa proponete?
Innanzitutto occorre distinguere tra la lucidatura elettrochimica (e in genere si usano gli Scrubber a umido) e la lucidatura per asporto materiale. In questo caso occorre verificare la sezione e il tipo di ruota pulente e quindi definire la forma della cappa di captazione e il tipo di filtro.(rating =4)

D - Ho una piccola Lavanderia e pur avendo il riciclo interno del solvente, quando apro il portellone della lavatrice esce del Solvente che mi da un pò fastidio . che posso fare.
Poichè i solventi dovrebbero essere pochi, dato il riciclo, si può usare un depuratore con carboni attivi che può sia espellere sulla strada sia riciclarla all'interno (dipende dal tipo di solvente usato, verificare i TLV relativi)(rating =5)

D- Dal Silos durante il carico con cisterna (cemento, calce,sfarinati, materie plastiche...) esce tanta polvere. Come possiamo risolvere?
Installando un filtro adatto su ogni Silo o a pavimento per gruppi di Silo. Consigliamo anche l'installazione di una valvola controllo pressione sul silos(rating 5)

(rating: = 1, poca esperienza, =5, molta esperienza)
Chiedi informazioni Stampa la pagina